Social Fingerprint: ora è integrato nella SA8000:2014.

Il 2015 sarà l’anno di transizione alla SA8000 edizione 2014.

Un’importante novità di questa nuova edizione è rappresentata dall’introduzione dello strumento Social Fingerprint: un modello per l’autovalutazione delle prestazioni relative alla Responsabilità Sociale dell’organizzazione. Il comitato tecnico di normazione del SAI ha introdotto questo strumento partendo dal presupposto che non si migliora ciò che non si riesce a misurare e, in questo caso, l’oggetto da misurare è il sistema di gestione per la social compliance.
Per facilitare l’integrazione del modello di autovalutazione il SAI ha fatto corrispondere le categorie di valutazione con gli argomenti della norma, che riportiamo di seguito.

– Gestione del sistema
– Gruppo di lavoro interno per la conformità sociale
– Coinvolgimento dei lavoratori e comunicazione
– Livello e tipologia di non conformità
– Avanzamento nella gestione delle azioni di miglioramento
– Gestione e soluzione dei reclami
– Verifica esterna e coinvolgimento delle parti interessate
– Formazione sviluppo delle competenze
– Gestione dei fornitori e dei contractors

Il modello di autovalutazione è sviluppato in forma di test, contenente un certo numero di items per ciascuna categoria da valutare; per ogni items dovrà essere assegnato un punteggio (da 1 a 5), allo scopo di individuare il livello di maturità allo status attuale del sistema; il punteggio finale totalizzato per le nove categorie valutate individuerà la social fingerprint dell’organizzazione.
Per chi conosce la ISO 9004:2009 sarà facile riconoscere le analogie con il modello di autovalutazione contenuto nell’appendice A.
L’autovalutazione sarà richiesta in fase di pre-audit per la certificazione, ma risulterà efficace anche successivamente, specie se utilizzata allo scopo di facilitare sia l’individuazione dei target (valori obiettivo) delle prestazioni, sia le azioni di miglioramento da innescare.

 

A presto!

Condividi suShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
0
  Articoli correlati

Aggiungi un commento