La gestione per processi – l’analisi

Analizzare i processi, iniziando dai primari e passando poi ai secondari, significa individuare per ciascuno di essi:

  • input/output
  • il responsabile del processo (process owner)
  • collegamenti interfunzionali con altri processi
  • durata complessiva e tempi intermedi di processo
  • modalità di lavoro e risorse disponibili (strumenti, dati di base, competenze, ecc.)
  • obiettivi e modalità di monitoraggio.

input output

 

Le tipologie di processo presenti in azienda sono le seguenti:

  • processi fisici: sono dati dal flusso di materiali lungo la catena di fornitura (materie prime, semi-lavorato, prodotto finito)
  • processi cartacei (preparazione di un’offerta)
  • processi logici o decisionali (conferma di una data di consegna)
  • processi misti: sono dati dalla combinazione dei precedenti (il processo di produzione per la sua complessità è un tipico esempio di processo misto)

La corretta rappresentazione ed analisi dei processi evidenzia la “catena del valore“.

(clicca l’immagine per ingrandire)

Catena del valore

A presto!

Condividi suShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
0
  Articoli correlati

Aggiungi un commento