ISO 37001: la norma anti-corruzione.

Secondo uno studio di Transparency International, il 27% dei 3000 uomini d’affari intervistati ha riferito di aver perso business a causa di episodi di corruzione perpetrati dai loro concorrenti.

Per quanto riguarda l’immagine, sotto questo profilo, del nostro paese, abbiamo recentemente raggiunto, purtroppo, una posizione di primo piano, secondo un recente sondaggio effettuato dalla medesima organizzazione basato sulla percezione di corruzione in 175 paesi del mondo.

Ecco alcune delle conseguenze prodotte in un paese colpito dal fenomeno della corruzione:

– limitazione dello sviluppo economico del paese

– disincentivo per gli investitori

– restrizione dei mercati globali

– erosione del sostegno procurato tramite agevolazioni

– pesante onere economico aggiuntivo per le classi più deboli

– riduzione del tenore di vita medio per la popolazione

 

ISO sta sviluppando uno standard sui sistemi di gestione anti-corruzione: la ISO 37001, che attualmente è in versione Committee Draft.

Questo nuovo standard contribuirà a definire le modalità in base alle quali le organizzazioni potranno dichiararsi “compliance” rispetto alla prevenzione del fenomeno corruttivo, ovvero avere adottato misure di prevenzione ragionevoli e proporzionali al rischio di incorrere nel reato di corruzione. Lo standard sarà impostato secondo la High Level Structure della nuova ISO 9001:2015 e sarà rivolto a business di qualsiasi dimensione o natura, sia pubblico che privato.

Fonte: ISO

 

 

 

Condividi suShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
0
  Articoli correlati
  • No related posts found.

Aggiungi un commento