Statistiche 2015: meno infortuni e più malattie professionali

Nel corso della relazione annuale INAIL comunica le statistiche relative agli infortuni sul lavoro ed alle malattie professionali nell’anno 2015.

Dall’analisi emerge un evidente calo delle denunce di infortunio registrate (637mila) rispetto al 2014 (-4%).

Poco più di 400mila gli infortuni riconosciuti sul lavoro di cui un 18,2% avvenuto al di fuori dell’azienda, quindi in situazioni di spostamento.

E’ stato calcolato che gli infortuni sul lavoro hanno portato a 11 milioni di giornate di inabilità con in media 82 giorni per casi con menomazione e 20 giorni in assenza di menomazione.

Per quanto riguarda gli infortuni mortali si registra, purtroppo un aumento del 7,5% sull’anno precedente, anche se viene riscontrata una leggera diminuzione (2%) per quelli accertati sul lavoro.

E’ in continuo aumento il numero delle malattie professionali: 59mila domande presentate lo scorso anno, 1500 in più rispetto al 2014, con un incremento del 24% rispetto al 2011. Rispetto a quanto rilevato ricordiamo che le organizzazioni che vantano comportamenti virtuosi in tema di prevenzione e protezione sul lavoro, possono tutelarsi mantenendo traccia delle azioni preventive attuate nel tempo, al fine di ricostruire memorie difensive opponibili in casi di denuncia.
Questo è uno dei vantaggi che si genera dall’avere un sistema di gestione per la sicurezza certificato OHSAS 18001.

 

A presto!

 

Condividi suShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone
0
  Articoli correlati

Aggiungi un commento